blog tagline

Articolo taggato bambini

“Maestra Giulia” – Ottava puntata: una chiocciola in classe!

maggio 15, 2018 Pubblicato in: Uncategorized Tags: ,  0 Commenti

Giulia Lombardi, autrice della nostra rubrica “Maestra Giulia”, in questa puntata ci racconta di un episodio avvenuto in classe in cui i bambini si sono relazionati con una chiocciola. Per scoprire le loro reazioni, leggete l’articolo!

Una chiocciola in classe!

In questi giorni la pioggia ha fatto spuntare un sacco di chioccioline, e una è finita sulla finestra della nostra classe. La prima cosa che ho fatto è stata prenderla e metterla in un contenitore in modo da poterla far vedere ai bambini che si sono dimostrati molto rispettosi nei suoi confronti tanto che ho deciso di lasciarla libera sul tavolo. I bambini la osservavano avvicinandosi molto, senza paura. Qualcuno inizialmente non è stato molto delicato nel toccarla, ma a voce bassa, perché altrimenti si sarebbe spaventata, ho detto loro che la chiocciolina tirando fuori le antenne ci stava guardando, era la prima volta che entrava in una classe e che ci vedeva.

L’incontro con Ciuffetto

Ci siamo quindi presentati e le abbiamo dato un nome: “Ciuffetto”; vai a sapere se era maschio o femmina, e se esiste una differenza! Fatto sta che Ciuffetto quando noi facciamo troppo rumore o la tocchiamo senza essere delicati si spaventa e rientra nella sua casina. Era l’ora della merenda e abbiamo messo Ciuffetto fuori dalla finestra che abbiamo lasciato aperta. Mangiando i biscotti e guardandola salire sempre più su, i bambini le chiedevano se volesse un biscotto pure lei. Abbiamo deciso di mettere dei pezzettini dei nostri biscotti in un piattino che abbiamo posizionato sul davanzale della finestra, con la speranza che la nostra nuova amica ne sentisse l’odore e si decidesse a scendere dalla finestra per andare a fare merenda. Ma Ciuffetto piano piano è salita sempre di più finchè i bambini non si sono preoccupati per l’altezza: “E se cade?”. Fortuna che è una scalatrice esperta e molto allenata. I bambini hanno continuato a giocare, ogni tanto guardando la loro nuova amica.

 


Per maggiori informazioni riguardo la nostra associazione  potete contattarci scrivendo a marco@adozioniadistanza.it o visitare la nostra pagina Facebook 

“Maestra Giulia” – Sesta puntata

aprile 11, 2018 Pubblicato in: Uncategorized Tags: ,  0 Commenti

Nella sesta puntata della sua rubrica, Giulia riporta l’articolo “Il manifesto che ha messo le famiglie con le spalle al muro“, commentandolo e in seguito dando suggerimenti ai genitori. Buona lettura!

“Maestra Giulia”

Sesta puntata: Cari genitori

Riporto in questa puntata un articolo che tempo fa ho salvato da internet e riguardando le foto mi è apparso davanti. E’ intitolato “Il manifesto che ha messo le famiglie con le spalle al muro”.
Dove iniziano e dove finiscono le responsabilità della scuola? Un istituto portoghese ha deciso di mettere in chiaro la situazione una volta per tutte, affliggendo un cartellone che ora si sta diffondendo a macchia d’olio in tutto il mondo.
Cari genitori,
Vorremmo ricordarvi che parole magiche come ciao, prego, per favore, scusa e grazie devono essere apprese a casa.
Allo stesso modo, è a casa che i bambini devono imparare ad essere onesti, puntuali, diligenti, amichevoli e rispettosi verso il prossimo.
E’ a casa che imparano ad essere puliti, a non parlare con la bocca piena e a disporre dei rifiuti.
E’ a casa che imparano ad essere ordinati, a prendersi cura delle proprie cose e a non toccare quelle degli altri.
A scuola, d’altra parte, si insegnano le lingue, la matematica, la storia, la geografia, la fisica, le scienze e l’educazione fisica.
Noi rinforziamo l’educazione che i bambini ricevono a casa dai propri genitori.

Vorrei questa volta non esprimere la mia personale opinione, in quanto mi trovo completamente d’accordo con quello che in questa lettera si è voluto trasmettere alle famiglie. E’ tutto racchiuso in queste poche righe. L’amore della famiglia, l’educazione dei primi anni di vita del bambino è fondamentale per quello che diventerà. Certo, si migliora, ci si aggiusta durante il cammino, ma poco ci vuole per mettere il seme in condizione di poter crescere bello e forte.

Per maggiori informazioni riguardo la nostra associazione  potete contattarci scrivendo a marco@adozioniadistanza.it o visitare la nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/sostegnoadistanza/

“Maestra Giulia”: la nuova rubrica sui bambini

marzo 2, 2018 Pubblicato in: Uncategorized Tags: , , , ,  0 Commenti

Perché una rubrica sui bambini

di Marco Del Lucchese

Vi presentiamo “Maestra Giulia” la nuova rubrica sui bambini a cura di Giulia Lombardi che è stata una delle nostre prime volontarie ad accompagnarci in un viaggio di monitoraggio in India nell’ottobre del 2016. Da quel momento ci ha aiutato e sostenuto in diversi modi, aggiornando il canale Instagram ed organizzando eventi di raccolta fondi.

Giulia fa la maestra in un asilo in Toscana e l’esperienza di volontariato nella nostra onlus che si occupa di sostegno a distanza ha arricchito le sue competenze che abbiamo pensato di condividere con i nostri lettori. Perché una rubrica sui bambini italiani nelle pagine di una ONLUS che si occupa di adozioni a distanza? 

Pensiamo che le sfide educative di oggi siano più complesse e articolate rispetto a quelle dei nostri genitori. Occorre formarsi e studiare per riuscire a creare quel clima sereno e positivo necessario per il buon sviluppo di un bambino.

Nasce quindi “Maestra Giulia”, una rubrica per mamme o semplici addetti al settore con aggiornamenti, notizie, recensioni o osservazioni sul campo, per educare al meglio i nostri piccoli.

Se l’istruzione cambia la vita di un bambino grazie all’adozione a distanza, anche piccoli consigli o spunti di lettura possono aiutare qualche mamma a migliorarsi nel lavoro più difficile del mondo, crescere un figlio. 

Nella prima puntata parleremo di tecniche di rilassamento per bambini. Buona lettura e fateci sapere cosa ne pensate!

 

Prima puntata:

“Maestra Giulia” di Giulia Lombardi

“Giochiamo a rilassarci” è il titolo di un libro delle autrici Marina Panatero e Tea Pecunia che ho letto e che consiglio a mamme, sorelle, insegnanti e chiunque abbia a che fare con i bambini. ( www.oshoba.it/prod/1089/GIOCHIAMO-A-RILASSARCI.html )

Nel testo si parla di meditazione da insegnare ai bambini, non si tratta di meditazione religiosa ma di guardare ognuno dentro di sé per conoscere e riconoscere le proprie sensazioni, per osservarsi in un momento che si distacca dalla frenetica quotidianità delle giornate, che spesso corrono troppo veloci.

La meditazione deve essere prima provata da noi adulti per poi consegnarla come un dono ai più piccoli. Ho avuto la possibilità di seguire un corso chiamato Lila Yoga, tenuto da mia zia Arianna, insegnante di yoga e Valeria, educatrice, che mettendo insieme le loro due figure professionali hanno creato un percorso di conoscenza dello yoga e di pratiche da poter far eseguire ai più piccoli.

Come fare?

La meditazione per i più piccoli non sarà certo stare seduti nella stessa posizione ed in silenzio per un’ora. Si tratta di creare un ambiente con luci soffuse, oggetti che diventano fondamentali per il rituale (candela, incenso, campana tibetana, fiori..). Le pratiche di meditazione vengono svolte in cerchio.

Ad ogni bambino può venir chiesto di portare un proprio oggetto significativo da mettere sul suo tappetino. Una cosa che ai bambini piace molto è stare scalzi; quindi diciamo loro che ognuno ha la sua isoletta e si deve cercare di non uscire, ma dobbiamo custodirla.

A questo punto attraverso il suono della campana tibetana si porta l’attenzione dei bambini sull’inizio e nell’immersione di questo momento di rilassamento. Si possono far ascoltare delle musiche rilassanti in sottofondo, mentre si racconta una storia o si guida il movimento dei bambini. Si possono svolgere attività coppie, in cui si ripropongono delle asana, ossia le posizioni che si effettuano durante la pratica yoga.

Possiamo selezionare quelle che più pensiamo possano interessare e colpire i bambini. Troviamo infatti un sacco di posizioni che si rifanno alla natura e agli animali: il gatto, il cane, il cobra, l’albero, e così via. Sarebbe bello proporre una storia in cui i protagonisti sono animali e oggetti che si possono riproporre tramite le asana.

Le autrici nel loro testo riportano le loro esperienze lavorative affermando che questa pratica di rilassamento viene svolte dalle scuole d’infanzia fino a coinvolgere i ragazzi più grandi, e grazie ad essa ogni bambino può trarre grandi vantaggi: rilassamento, maggior attenzione, potenziamento dell’autostima, delle capacità creative, migliore gestione delle emozioni.

Provare per credere!

Giulia Lombardi con un bambino sostenuto a distanza in India nel centro di Araku.

 

Faggio Vallombrosano – Adozioni a distanza: INDIA

dicembre 27, 2017 Pubblicato in: Uncategorized Tags: , , , , , , , , ,  0 Commenti

Le 5 differenze tra l’istruzione di un bambino Italiano ed un bambino Indiano:

  1. Un bambino Italiano va a scuola accompagnato dai genitori, di solito in macchina. Un bambino Indiano non ha mezzi per raggiungere la scuola, se non i suoi piedi. 
  2. Un bambino Italiano segue la lezione dal suo banco. Un bambino Indiano sta seduto per terra. 
  3. Un bambino Italiano impara ad utilizzare il computer ed i programmi di base. Un bambino Indiano spesso non ha la cancelleria per poter prendere appunti.
  4. Un bambino Italiano durante l’intervallo scambia figurine. Un bambino Indiano durante l’intervallo gioca a piedi scalzi nel cortile della scuola, tra scimmie e mucche. 
  5. Un bambino Italiano non sempre ha voglia di svegliarsi presto per andare a scuola, mentre tutti i bambini Indiani sono felici, perchè per loro la scuola non è un’imposizione, non è un diritto. 

Dona ad un bambino il regalo più importante della sua vita: l’istruzione. 

Sostieni a distanza un bambino in Honduras, Brasile, Angola o India. Aiutaci a fare la differenza.

Vai sul sito  http://www.adozioniadistanza.it/

 Facebook: https://www.facebook.com/sostegnoadistanza/?fref=ts

o chiama direttamente la sede per avere più informazioni: Santuario di Montenero

Highlights info row image
0586 579913 

 

Martina

Adozioni in India

dicembre 21, 2017 Pubblicato in: Uncategorized Tags: , ,  0 Commenti

Stiamo traducendo le lettere provenienti dal centro St. John Vianney Hostel, situato a Tanda, città dello stato federale dell’Uttar Pradesh, nell’India settentrionale.

Dalle lettere che inviano i padrini possono conoscere le condizioni di salute dei bambini adottati, le attività che compiono nel centro e le emozioni che provano. Notiamo nelle parole dei bambini molta gratitudine nei confronti dei loro padrini, e molto interesse nelle loro condizioni di salute. Inoltre, i bambini spesso inviano alcuni disegni per i padrini, e la loro foto.

Vorresti adottare un bambino? Vorresti renderti utile nel volontariato, traducendo le letterine dei bambini?
Per qualsiasi informazione scrivi a marco@adozioniadistanza.it

Adozioni a distanza – Faggio Vallombrosano Onlus

novembre 29, 2017 Pubblicato in: Uncategorized Tags: , , , , , , , , , , , ,  0 Commenti

Adozione a distanza: Faggio Vallombrosano, Livorno.

Grazie al lavoro dei volontari del Faggio Vallombrosano l’adozione a distanza è più sicura. Sostieni un bambino a distanza in Angola, Brasile, Honduras o India. Con il tuo sostegno l’associazione è in grado di fornire istruzione e cure mediche ad i bambini più bisognosi.

“E’ proibito non cercare la tua felicità, 
non vivere la tua vita pensando positivo, 
non pensare che possiamo solo migliorare, 
non sentire che, senza di te, 
questo mondo non sarebbe lo stesso. 
– Pablo Neruda “

Vai sul sito  http://www.adozioniadistanza.it/

 Facebook: https://www.facebook.com/sostegnoadistanza/?fref=ts

o chiama direttamente la sede per avere più informazioni: Santuario di Montenero

Highlights info row image
0586 579913 

Adozioni a distanza – Faggio Vallombrosano Onlus

novembre 27, 2017 Pubblicato in: Uncategorized Tags: , , , , , , , , , , , , , ,  0 Commenti

Adozione a distanza: Faggio Vallombrosano, Livorno.

Grazie al lavoro dei volontari del Faggio Vallombrosano l’adozione a distanza è più sicura. Sostieni un bambino a distanza in Angola, Brasile, Honduras o India. Con il tuo sostegno l’associazione è in grado di fornire istruzione e cure mediche ad i bambini più bisognosi.

“Gli occhi non sanno vedere quello che il cuore vede. 
La mente non può sapere quello che il cuore sa. 
L’orecchio non può sentire quello che il cuore sente. 
Le mani non sanno dare quello che il cuore da.”

Vai sul sito  http://www.adozioniadistanza.it/

 Facebook: https://www.facebook.com/sostegnoadistanza/?fref=ts

o chiama direttamente la sede per avere più informazioni: Santuario di Montenero

Highlights info row image
0586 579913 

Adozioni a distanza – Faggio Vallombrosano Onlus

novembre 23, 2017 Pubblicato in: Uncategorized Tags: , , , , , , , , ,  0 Commenti

Adozione a distanza: Faggio Vallombrosano, Livorno.

Grazie al lavoro dei volontari del Faggio Vallombrosano l’adozione a distanza è più sicura. Sostieni un bambino a distanza in Angola, Brasile, Honduras o India. Con il tuo sostegno l’associazione è in grado di fornire istruzione e cure mediche ad i bambini più bisognosi.

“Lei è Mamta; ha 9 anni e vive nel centro di #Karangabahla, in India. Nel tempo libero le piace giocare con gli altri bambini e cantare.”

Vai sul sito  http://www.adozioniadistanza.it/

 Facebook: https://www.facebook.com/sostegnoadistanza/?fref=ts

o chiama direttamente la sede per avere più informazioni: Santuario di Montenero

Highlights info row image
0586 579913 

Adozioni a distanza – Faggio Vallombrosano Onlus

novembre 21, 2017 Pubblicato in: Uncategorized Tags: , , , , , , , , , , , ,  0 Commenti

Adozione a distanza: Faggio Vallombrosano, Livorno.

Grazie al lavoro dei volontari del Faggio Vallombrosano l’adozione a distanza è più sicura. Sostieni un bambino a distanza in Angola, Brasile, Honduras o India. Con il tuo sostegno l’associazione è in grado di fornire istruzione e cure mediche ad i bambini più bisognosi.

“Sento la tua tenerezza avvicinarsi alla mia terra. – Pablo Neruda”

Vai sul sito  http://www.adozioniadistanza.it/

 Facebook: https://www.facebook.com/sostegnoadistanza/?fref=ts

o chiama direttamente la sede per avere più informazioni: Santuario di Montenero

Highlights info row image
0586 579913 

Adozioni a distanza – Faggio Vallombrosano Onlus

novembre 17, 2017 Pubblicato in: Uncategorized Tags: , , , , , , , ,  0 Commenti

Adozione a distanza: Faggio Vallombrosano, Livorno.

Grazie al lavoro dei volontari del Faggio Vallombrosano l’adozione a distanza è più sicura. Sostieni un bambino a distanza in Angola, Brasile, Honduras o India. Con il tuo sostegno l’associazione è in grado di fornire istruzione e cure mediche ad i bambini più bisognosi.

Lei è Neela, ha 10 anni e vive nel centro di #Karangabahla, in India. Frequenta la quinta classe.
Il suo animale preferito è il coniglio e il suo cibo prefeito la mela.

Vai sul sito  http://www.adozioniadistanza.it/

 Facebook: https://www.facebook.com/sostegnoadistanza/?fref=ts

o chiama direttamente la sede per avere più informazioni: Santuario di Montenero

Highlights info row image
0586 579913