0
Paesi
0
Bambini
0
Centri
0
Suore

ISTRUZIONE E
CULTURA
COMBATTONO
IL LAVORO
MINORILE

adozioni a distanza

L’associazione svolge essenzialmente due tipologie di viaggio solidale, inerenti alla missione che si è data.

Il viaggio di monitoraggio si svolge 1 o 2 volte all’anno, nei paesi dove si trovano centri con i quali collaboriamo. Scopo del viaggio è la formazione degli operatori locali, le visite di controllo ai centri e alle famiglie di bambini sostenuti, le videochiamate ai sostenitori in Italia assieme ai bambini.

Il Campus Volontari, invece, è una esperienza rivolta ai giovani sottoi 30 anni, che si propone di far conoscere la realtà locale nella quale si trovano i bambini sostenuti a distanza, aiutare gli operatori locali attraverso l’animazione e l’intrattenimento dei bambini al centro, assistere gli operatori della onlus nelle videochiamate ai sostenitori e nella creazione di materiale foto e video.

Le esperienze dei viaggi solidali sono molto emozionanti e richiedono un po’ di autoselezione, dovendo il viaggiatore andare a toccare con mano la triste realtà delle periferie del mondo.

Per leggere qualche racconto di viaggio solidale ti suggeriamo:

  • Viaggi di Monitoraggio: il diario di Giulia (2016)
  • Campus Volontari: il diario di Martina (2020)

Per seguire sui nostri social le cronache dirette dei viaggi solidali:

  • facebook.com/sostegnoadistanza
  • instagram.com/sostegnoadistanza

Per qualsiasi informazione potete contattare info@adozioniadistanza.it

Approfondimenti

Quali contatti si hanno con il bambino?

Il bambino scrive al padrino due all’anno. Il padrino può scrivere quante volte vuole e se lo desidera può andarlo a trovare. Il sostenitore puo’ fare delle video chiamate presso il nostro ufficio e inviamo video e foto durante i viaggi di monitoraggio.

Cosa succede dopo ii 18 anni?

Al compimento dei 18 anni il sostegno viene interrotto. Se lo studente è meritevole viene chiesto alla famiglia di continuare il sostegno per contribuire alle spese universitarie. Capita raramente anche perché in questo caso è la congregazione che supporta la persona in maniera importante

Come viene usato il contributo?

Il contributo viene utilizzato per l’istruzione e tutte le spese necessarie (vitto, alloggio, piccole spese mediche) in prima istanza del bambino sostenuto. Gli operatori locali valutano se aiutare la famiglia, tramite la donazione di generi di prima necessità o di materiale da costruzione

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Maggiori informazioni